LOGICA INOPPUGNABILE

Supponiamo che un assassinio sia bello e compiuto; supponiamo che il pover’uomo ormai non soffra più e che il furfante sia sfuggito come una palla di schioppo. Supponiamo infine che noi si sia fatto del nostro meglio per rincorrere il fuggitivo e agguantarlo, senza esito. Allora che bisogno c’è di altra virtù? Ora è il turno del gusto e delle belle arti. E’ stata una cosa triste; ma noi non possiamo porvi rimedio. Cogliamo quindi quel che si può di buono in una brutta faccenda; e, poiché è impossibile trarne qualcosa a fini morali, osserviamola da un punto di vista estetico e vediamo se in questo modo può dar qualche risultato…non tutto il male viene per nuocere.

 

    

(L’assassinio come una delle belle arti – Thomas de Quincey)

 

Annunci

2 commenti on “LOGICA INOPPUGNABILE”

  1. eternallover ha detto:

    Ehehe 🙂 che logica!

  2. Dangerfield ha detto:

    Penso che l’assassinio sia comunque un opera incompiuta.
    Difficile valutarne le intenzioni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...