COME?

come fa la gente a vivere così. normalmente. inglobati in questa realtà patinata, ripetitiva, banale. ma forse non dovrei dire così. qualcuno potrebbe a ragione obiettare: tu la realtà non la conosci, come fai a giudicarla? è vero. in questo ipotetico dialogo dovrei ammettere, a denti stretti, di essere dalla parte del torto. Io la vita la percepisco, sì, ma in maniera più che edulcorata. filtrata. non solo dalle lenti dei miei RayBan, ma anche dalle sostanze che assumo. in modo moderato e costante. la mia attitudine di sempre nei confronti delle droghe. riflettendoci, io non sono mai lucido. anche se questo è un periodo in cui non uso quasi mai la mia droga d’elezione. quella che quasi tutti identificano erroneamente come causa del mio malessere. quindi, niente droghe nel senso ricreativo del termine. per ora. per il momento. in ogni caso tutto ciò che mi circonda viene comunque attutito, ammorbidito. dallo sciroppo che prendo mai oltre trenta minuti dopo essermi svegliato – dalla cannetta che fumo in maniera disinvolta mentre guido per andare al lavoro e prima di dormire – dall’alcool che assumo ogniqualvolta mangio – dalla deliziosa Xanax® che accompagna piacevolmente la mia digestione. ecco. è solo così che posso (soprav)vivere. è così che posso sopportare la stupidità, la superficialità, il cattivo gusto, la sfortuna. è così che posso tollerare i pensieri più strazianti, come quello che mi sta tormentando in questi giorni. no, non lo nascondo per pudore o riservatezza, lo nascondo perché non riesco a trovare parole adatte a descrivere una sensazione talmente schifosa e nauseabonda. è solo così che la mia infinita, spietata sensibilità riesce a subire passivamente i rimpianti più subdoli, i miei rancori. o la morte delle persone care, come quella recente.  Mi cercherete e non mi troverete, dicevi sempre. tutti noi sorridevamo, scrollavamo le spalle. e invece avevi ragione tu. eccome se avevi ragione.
 
Soundtrack: NEW ORDER “Procession”  

Annunci

7 commenti on “COME?”

  1. L3oLa ha detto:

    sei sicuro che sia l’unico modo?

  2. dressed2kill ha detto:

    è vero. ce n’è un altro. ma è difficilissimo da trovare. e ammesso che lo trovi poi succede sempre qualcosa. ma io, molto in fondo, ci spero sempre – altrimenti mi dedicherei agli abusi a tempo pieno, come una volta…

    M

  3. L3oLa ha detto:

    almeno cercalo. magari non serve ma distrae. e se il – molto in fondo – è così in fondo
    ti muoverai

  4. PsycoChic ha detto:

    Uhm, non son convinta di voler conoscere l’altro modo..

  5. dressed2kill ha detto:

    Per L3oLa: cercarlo. non è semplice. o forse lo cerco e non voglio ammetterlo. o forse l’ho trovato e appena perso. l’istinto è comunque in me, lo è sempre stato.
    muovermi? altro che se mi muovo quando sento che devo muovermi. altro che.

    M

  6. Nicolaevna ha detto:

    a te la sfacciataggine di un dolce dormiveglia. a me costumi di scena indossati in fretta dietro l’anta dell’armadio. a ciascuno il suo.

  7. dressed2kill ha detto:

    dormiveglia. sì, la metafora mi piace, si adatta. anche se i miei occhi sono quasi sempre fin troppo aperti. dormiveglia sì, ma interiore, sia chiaro. caratteristica mia è sempre stata quella di bere e non apparire ubriaco, tirare coca ed essere silente & tranquillo et cetera…

    M


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...