(not so) IMAGINARY PICTURES

 

PICT #1-2-3-4 nuvole biancastre. cielo: azzurro. non si può avere tutto. balconi. ferro battuto. lampione. un accento che mi infastidisce. rampicanti. luce bianca. due piatti che non finiremo mai di mangiare. un imprevisto liquore.  PICT #5 righe orizzontali. frangetta. abbiamo ancora due giorni, un’eternità. PICT #6(a) buio. legno. marrone scuro. pura sensualità. morbidezza. spudorato candore. #7 giallo fluo. ciocca quasi sugli occhi grandi. viola, fiori. labbra rosa. dramatically pop. PICT #8 scura silhouette. bianco orologio. velata pelle. siamo pronti per uscire. PICT #10 quel profondo che amo. sigaretta esistenzialista. sorriso finemente accennato. PICT #11 questa volta il divano non è bianco. PICT #12 colori da interno fiammingo. reciproca protezione. soppalco. rifugio. intimità inviolabile. PICT #14 assorta in profondi pensieri o distratta da un dettaglio? PICT #15 sfiorandosi. ancora. una. volta. PICT #17 scale brevi e non infinite. nero e non bianco. primo piano e non quarto. ma cambia poco, contrariamente alle apparenze. PICT #19 sorrisetti obliqui che mi sfuggono. e che mi piace solo tu colga. PICT #20 una V di altri palazzi giallastri. finalmente le nuvole grigie, la pioggia. la stessa pioggia che dopo non molte ore scorrerà confondendosi con dolci lacrime, in una scura e desolata piazza. però no. non spero che siano le ultime. proprio no.

Soundtrack: INTERPOL Our love to admire

Annunci

4 commenti on “(not so) IMAGINARY PICTURES”

  1. FrancesGlass ha detto:

    Se abbinato a una sigaretta esistenzialista, ad autoreggenti femministe e a righe pop il finocchetto non risulta poi essere così fastidioso come si potrebbe pensare…fa quasi scappare quei sorrisi obliqui catturati in foto a bassa definizione.

    Un’accurato approfondimento dei Beatles ti avrebbre comunque fatto propendere su Two of Us.
    🙂

  2. utente anonimo ha detto:

    alcune considerazioni sparse.

    hai una scrittura precisa, attenta ai dettagli, curata quasi ad un livello maniacale. non c’è nulla di superfluo.

    un libro che spero rientri nelle tue letture – spider di patrick mcgrath

    un autore che spero rientri nelle tue letture – michel houllebecq

    un gruppo che rientra nella musica che ascolti – interpol, scoperti da qualche mese, sensazioni perdute che non avevo mai conosciuto (o che forse avevo solamente dimenticato).

    saluti.

  3. utente anonimo ha detto:

    Ciao Max…molto felice di aver ricevuto la tua mail… ha ricevuto le cartoline,a gg si definirà un pò tutto,ti scriverò.

  4. elis3win ha detto:

    ma tu?
    e poi tante altre parole senza senso..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...