QUANDO, SE NON OGGI

estratti dal MANUALE PER IL SABOTAGGIO stampato a Roma nel 1943 in un carattere tipografico molto piccolo e occultato da una copertina del tutto simile a quella dell’orario ferroviario.

E’ chiaro che alla compilazione devono aver concorso specialisti che si direbbero non solo ingegneri e tecnici, ma, quasi più ancora, operai specializzati nelle macchine. […] E’ dunque una pubblicazione fuori da ogni testo di propaganda.

Ferruccio Parri, 1973

INTRODUZIONE

[…] la resistenza attiva, non più passiva, è perciò divenuta un obbligo. Solo grazie ad essa sarà possibile controbilanciare e neutralizzare l’aiuto che i tedeschi offrono ai porci collaborazionisti. […]

PER GLI OPERAI

[…] Perciò bisogna ben studiare il meccanismo delle macchine fino a conoscerne tutti i pezzi e naturalmente tutti i difetti che possono avere. Se uno la conosce bene, la macchina può provocare difetti di cui neanche domineddio può capirne l’origine. […] Un operaio intelligente che sembra mettere tutto il suo amor proprio all’opera, può spesso commettere i più importanti sabotaggi lasciando passare errori o sviste che nulla hanno a che vedere con la sua abilità professionale. […] Se per caso una bomba cade vicino alla fabbrica dove voi lavorate, così da scuotere tutta la sua costruzione, approfittate subito per rompere le macchine. Queste macchine sono così sensibili!

IL SABOTAGGIO NELLA PICCOLA INDUSTRIA

[…] In breve, non rientrate in casa vostra neanche un giorno senza la coscienza di aver compiuto il vostro sabotaggio quotidiano.

IL SABOTAGGIO NELLA LUBRIFICAZIONE DELLE MACCHINE

[…] Naturalmente è bene fare un eccessivo uso del lubrificante. Uno dei migliori mezzi per sprecare l’olio è fare un piccolo buco nel fondo delle latte. […] Se vi è affidata una automobile, e specialmente un camion, al servizio dei tedeschi, bisogna vuotare il serbatoio dell’olio alla prima occasione e conservare l’olio…poi marciare e all’arrivo rimettere l’olio nel serbatoio. Non ne saranno tanto contenti.

COME METTERE FUORI USO UN’AUTOMOBILE

[…] Il carburatore è un buon complice per un abile sabotatore perché, per suo mezzo, non solo si può mettere l’automobile in <<panne>>, ma la si può anche privare del prezioso carburante. Per far ciò basta fare, con una punta di lima, per esempio, un piccolissimo buco nel galleggiante. Un buco talmente piccolo che, ispezionando il carburatore al momento di mettersi in marcia, non lo si possa neanche vedere. Ma quando l’automezzo sarà in cammino il bucherello non mancherà di produrre il suo effetto. Ben presto il motore berrà il doppio di benzina che normalmente gli bisogna. Andrà esclusivamente a benzina, senz’aria. Oh! che bella <<panne>>! […]

C’è da scommettere cento contro uno, per esempio, che gli autisti di piazza vi diranno che i migliori luoghi per sabotare le automobili tedesche sono i dintorni delle cantine, delle birrerie o…dei luoghi di piacere: un buon trattamento dei pneumatici o della valvola con una brava soluzione di corrosivo o anche soltanto con della benzina iniettata con una comune siringa…e, quando vengono fuori i tedeschi, ci saranno altri piaceri supplementari!

Annunci

2 commenti on “QUANDO, SE NON OGGI”

  1. Kassiber ha detto:

    pregasi notare che questa è una trascrizione. спасибо.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...